Cell: +39 335 5607457
Follow Us:

RIFLETTORE

E’ interessante osservare la diversità della relazione con il tempo in termini di Strategia diversa tra i Proiettori  ed i Riflettori.

I Proiettori attendono in una struttura indefinita, aperta il loro invito, mentre i Riflettori hanno un arco temporale, hanno un orologio. Non c’è davvero nulla di simile al Riflettore ed anche se sono una minoranza poiché sono solo l’1% della popolazione, sono comunque un numero considerevole di persone sul pianeta che si aggira attorno ai 70 milioni, quindi sono davvero tanti. 

Ed è ovvio che i Riflettori siano diversi dal momento che se guardiamo il loro disegno tutto è bianco.
Ed in essenza sono profondamente condizionati da tutto ciò che li circonda e la loro struttura poiché è stato geneticamente costruito per essere totalmente condizionato in questo senso. E quindi non c’è nessun elemento di contrasto
Il Riflettore è qui per essere ed essendo all’interno dell’ambiente condizionante l’ambiente funziona ciclicamente, sono esseri lunari orientati dalla luna e questo significa che il programma di consapevolezza è orientato dal ciclo lunare. Si legge spesso nelle loro descrizioni che devono attendere un periodo di 28/29 giorni che è il tempo che ci vuole affinchè la luna compia il suo giro intorno alla terra. Loro passano attraverso un viaggio nel micro cosmo attorno alla ruota del rave. In altre parole il modo in cui il Riflettore opera è che se si comprime un ciclo lunare in un giorno solo avrete una buona immagine di ciò che loro sono. Loro hanno tutti questi  centri aperti , ma questi centri  aperti sono ricchi di porte attivate, anche se dormienti. 

Come la luna gira attorno alla ruota, l’oggetto più veloce nel nostro sistema solare, l’agente condizionante più veloce, ogni 10/12 ore una porta si fissa ed un’altra ritorna senza essere fissata. Ed in termini di definizione per i Riflettori c’è una definizione qui ed una definizione là, ma non è caotico perché è sempre lo stesso programma ad ogni mese lunare. Quindi in termini di strategia, su come prendere decisioni per un Riflettore significa solo prendersi tempo e prendersi  tempo per loro significa mettersi nelle condizioni di essere in ogni palcoscenico è risveglio della loro coscienza per loro.

Questo significa che permettere che tutte le definizioni che appaiono facciano il loro corso per tutto il tempo in cui la luna si muove. E’ affascinante se lo osservi, se un riflettore guarda il movimento del ciclo lunare attorno alla ruota e prendiamo ogni canale che si definisce mentre la luna si muove e semplicemente leggili, uno dopo l’altro, semplicemente leggili e vedrai che l’argomento con cui inizi e l’argomento con cui finisci questo è il tuo processo, come prendo dentro di me le cose. 
L’altra cosa per il riflettore è quanto importante sia il luogo dove sta. Per nessun altro Tipo il Luogo è così essenziale. Il riflettore comprende il programma relativo alle persone attorno a Sé. In altre parole nessun altro essere umano come il Riflettore è qui per comprendere qual è l’impatto del programma su chiunque.
Il punto per il Riflettore è andare attraverso i cicli lunari  per trovare per se stessi le risposte alle domande più profonde. Sono nel posto giusto? 
Non-Sé
Non hanno alcuna definizione, non hanno alcuna Autorità interna. Non hanno una modalità esistenziale fissa per afferrare, per comprendere nulla. Hanno un ciclo lunare dettagliato, che è l’unica cosa consistente che il Riflettore ha nel suo processo di coscienza. 

Pensate a tutte queste aperture, i manifesatori sono qui per comprendere il loro impatto sugli altri, i generatori sono qui per conoscere se stessi, i Proiettori sono qui per comprendere gli altri, ma i Riflettori non hanno un punto di vista specifico. E’ l’ambiente in cui sono che fa la differenza, dopo tutto sono qui per essere aperti a tutti i campi di condizionamento e la relazione con il programma di condizionamento è totalmente diversa da tutti gli altri Tipi, è parte dell’educazione di ogni Riflettore che debbano focalizzare la loro attenzione sulle dinamiche del programma condizionante, giorno dopo giorno, momento dopo momento , ogni movimento di cambiamento e di trasformazione poiché loro sono così profondamente sensibili rispetto a questo. Se cerchiamo di capire il processo di risveglio di un bambino riflettore dobbiamo capire che il primo assaggio alla loro consapevolezza è questo: c’è sempre la delusione, fa parte di lui. Sono questi temi che non sono brutti o belli, non sono mai brutti, solo nel Maya facciamo questo, diciamo questa è una cosa bella e questa è una cosa brutta, ma ancora una volta dipende dalla prospettiva, dipende da dove sei, dipende da come osservi.

Non si può separare un Manifestatore dalla sua rabbia, o un Generatore dalla sua frustrazione o un Proiettore dalla sua amarezza senza distruggere quello che li rende quello che sono. E’ solo essere in salute, corretti e si, i Riflettori sono qui per conoscere la delusione, delusione in cosa? Nella natura del come l’umanità si integra nel mondo. Quando io parlo dei Riflettori in modo mistico, parlo di loro come esseri che possono essere equiparati a dei  Giudici, coloro che sanno realmente raccontare il benessere del campo di coscienza. Il benessere dell’umanità come una cosa, come un’entità, come una forza vitale più grande piuttosto che l’individuo di per se. Queste sono le aperture dei Riflettori, sono sintonizzate con il movimento del programma . Possono anche riconoscere la relazione che c’è tra il programma per gli altri. Possono vedere chiaramente, con grande delusione come ciecamente le persone vengono prese in giro dal programma stesso. I Riflettori hanno un potenziale enorme di essere dei grandi guaritori, dei grandi guaritori nel contesto di quello che viene rivelato loro che è quello che rappresenta questa stessa conoscenza Hd . E’ attraverso questa conoscenza che la loro straordinaria unicità è chiaramente dimostrata , sono un gruppo ristretto che ha un enorme importanza per tutti noi e come ho sempre detto trattando con loro la cosa più importante nella loro vita, comincia con l’essere nel posto giusto, nell’ambiente giusto, nella comunità.

«Copyright 2016 Stefania Sirtoli P.IVA 02789350309 © Created By Creativa Web with love